è il momento

(1) amore immorale/ una variante naturale. (2) gli adulti non sono innocenti e si nascondono dietro le perifrasi della loro cattiveria. (3) il politicamente corretto è un’invenzione per mascherare l’odio e le fobie. (4) la bontà d’animo richiede fiducia nel genere umano. (5) chi afferma “sono aperto e comprensivo” è tuo nemico: excusatio non petita(6) il cattolicesimo è il danno peggiore alla tua libera esistenza. quello beota, ottuso, intollerante. in questa italia che è una democrazia cattolica dove nessuno viene allontanato, ma giudicato. (7) tu sai quanto di bello divino vero e sacrosanto c’è nella tua vita. (e capisci i gesti estremi) (8) va meglio rispetto al passato, ma non va bene rispetto al presente. (9) puoi cambiare, ma non velocemente, ma non continuamente, ma non in ogni caso. (10) e sai di essere normale. senza dover spiegare, rassicurare.



perciò, dio, se esisti, se come mi hanno detto

mi hai messo in questo punto

nello spazio e nel tempo, è arrivato il momento.

e sono pronta.

comincia a rivelarmi il tuo ragionamento.

se è vero che sai dire la parola e folgorare,

che sia lucente e chiara, la vedrò sicuramente. e sarò pronta.

a te la decisione.

da sola non sarebbe un’illuminazione.


perciò, dio, insisti.

lo so che non esisti

nel modo in cui ti cerco, in quello che ci insegnano

nell’assemblea dei giusti e dei redenti.

lo so che non ti cerco e non ti trovo, ma è il momento.

qualunque sia il tuo posto, ammesso tu ne abbia,

ammesso che abbia un senso

tentare di cercarti, sperare che non sia la sola via

per stare a questo mondo, dove mi sono messa,

sono pronta


per dirti se sei vero come me.

(in così uguale, lampi di stampa 2008)


(ripensando alle parole di franco buffoni, ieri, alla presentazione di zamel, marcos y marcos edizioni / considerando che oggi è domenica, giorno del signore).


Nessun commento: